Perché vi ostinate ad investire in buoni postali???

Home »  news »  Perché vi ostinate ad investire in buoni postali???

Perché vi ostinate ad investire in buoni postali???

Articolo del 17 gennaio 2017, tag ,

Con gli ultimi scandali bancari, e la paura e la psicosi che hanno allontanato i clienti dai tradizionali istituti di credito, le Poste Italiane nell’ultimo anno hanno riportato l’attenzione degli italiani sui buoni fruttiferi postali attraverso una massiccia campagna di marketing. Ecco quindi che la domanda nella testa dei risparmiatori è: i buoni fruttiferi postali rappresentano una buona alternativa di investimento nel 2017?

Se il vostro orizzonte è di medio lungo periodo (quindi superiore ai 18 mesi), questi sono i rendimenti:

Buoni Fruttiferi Postali per il lungo periodo

Già questo genere di ritorni, per un investitore accorto potrebbe (meglio, dovrebbe) scoraggiare l’investimento in sé, ma è bene ricordare due aspetti: a) la tassazione sulla remunerazione è del 12,5%; e b) i buoni fruttiferi sono soggetti a imposta di bollo nella misura dello 0,20% annuo. Ecco quindi che con interessi cosi bassi potrebbero rendere il rendimento dei buoni fruttiferi nullo. Prima di sottoscrivere dei buoni fruttiferi sinceratevi che il rendimento netto sia dignitoso, altrimenti meglio soprassedere. Volete sempre rimanere con le Poste (chissà il perché, poi), bene, allora sappiate che i conti deposito (senza limiti temporali), raggiungono anche la straordinaria cifra dell’1,5% di rendimento!

Parliamo del mercato immobiliare in Florida?

Parliamo del mercato immobiliare in Florida?

Ovviamente, come in Italia, i rendimenti possono essere diversi a seconda della tipologia e della grandezza di investimento, e i vantaggi sono diversi e tra i tanti si possono riassumere con tre parole: sicurezza legislativa e fiscale. Niente sorprese di fine anno con l’aumento della tassazione, il cambiamento di norme o chissà quale altro escamotage per far cassa da parte dello Stato.

Siete un po’ convinti? Bene, parliamo di cifre: con ALLFLI LLC l’investimento minimo è di 35mila dollari, e attraverso una gestione oculata e attenta i rendimenti annui sono più che soddisfacenti (il rendimento distribuito agli investitori nell’anno fiscale 2015 è stato pari all’8,77%, relativo ai soli affitti). Avete già fatto i conti? 😉

Ancora qualche dubbio? Roberto è disponibile a condividere con i suoi clienti, il suo know-how, nato dalla dura esperienza sul campo. Ma attenzione: se il tuo tempo è una risorsa molto preziosa, anche il nostro ha un altissimo valore, ecco quindi che ti invito ad utilizzare questo contatto diretto solo se sei davvero motivato.